HOME

Associazione Culturale “L’Officina dei Sogni”

Da anni l’Associazione è impegnata nell’elaborare e nel realizzare, presso agenzie culturali, progetti relativi alla promozione ed alla diffusione della cultura cinematografica e visuale.
Le attività promosse, all’interno degli itinerari cercati, mirano all’analisi del potenziale comunicativo ed espressivo del testo iconico (con particolare riferimento al cinema); ciò allo scopo di far acquisire ai fruitori la consapevolezza di come la visione di immagini, in movimento o fisse, sia non solo flusso di emozioni ma anche operazione complessa da modularsi su quella pluralità di livelli (socioculturali, tematici, linguistici, narratologici, estetici) di cui il testo medesimo è portatore.
Una “alfabetizzazione” alla cultura audiovisiva attraverso l’acquisizione di adeguate abilità e idonee strumentazioni teoriche che consentano di conseguire competenze finalizzate ai processi di lettura, alle procedure di analisi, alle elaborazioni interpretative di testi filmici ed iconici.

OTTOBRE 2021

L’OFFICINA DEI SOGNI

presenta

CINEMA E PITTURA

DIECI INCONTRI A CURA DI PIERLUIGI GHEZZI

Citazioni:
– “Un film può fare a meno della parola, del suono, dell’attore ma non della visività; e siccome la visività è la caratteristica essenziale della pittura, la pittura è l’arte
che più si lega al cinematografo” [Arnheim] – “Il cinema, stadio contemporaneo della pittura” [Ejzenstejin]

TERRITORI IN COMUNE 

Tra le due modalità dell’operare artistico, e le rispettive produzioni, possono essere individuati numerosi percorsi di contiguità e processi di contaminazione; una dinamica di relazioni e scambi che attraversa più territori.

LA NARRATIVITA’

Comunanze che si innervano sul territorio della narratività, nella volontà di raccontare storie, di rappresentarle mettendole in scena attraverso l’elaborazione di scenografie, strutturazioni temporali, modellazione di gestualità, gioco di espressioni, resa del movimento e utilizzo del verbale.

IL LINGUAGGIO

Sul piano delle relazioni linguistiche le omologie riguardano gli aspetti figurativi, relativamente alla elaborazione dei confini dell’immagine, alla strutturazione compositiva, ai valori luministici e cromatici, al distendersi dei piani, agli andamenti dei ritmi figurativi.

 LE MIGRAZIONI TESTUALI

Opere pittoriche trovano collocazione nelle scene filmate, entrando così in interazione sul piano percettivo (elaborando una sorta di “doppia esposizione”) e schiudendo nuove prospettive sul piano narrativo, drammaturgico, simbolico.
E, viceversa, elaborazioni filmiche di universi iconografici, tra citazioni, ammiccamenti e rinvii intertestuali, fanno esplicito riferimento a tradizioni pittoriche o a singoli quadri.

I TRANSITI

Da un lato biopic su pittori; quadri che si fanno soggetti di film, produzioni artistiche che utilizzano materiali di derivazione cinematografica… dall’altro cineasti “tesi al pittoricismo”, che rielaborano in modo intensamente figurativo l’universo rappresentato sullo schermo; pittori (circuiti delle Avanguardie e Neoavanguardie) che utilizzano la macchina da presa nelle produzioni; artisti che inseriscono materiale filmico nelle elaborazione di installazioni.

LA SOLLECITAZIONE DELLO SGUARDO

Cinema e pittura contribuiscono a costruire la figura di quell’uomo “visionario” da sempre pronto a variare nel tempo la composizione chimica del suo sguardo per modularlo sulle immagini; una sofisticata propensione, quella dell’ “aprire gli occhi”, una “disposizione alla meraviglia” per riceverne in cambio emozioni e suggestioni.

INFORMAZIONI: Pierluigi Ghezzi 3888180165 – pierluigighezzi1948@libero.it

QUOTA: € 70
per un modulo di dieci incontri on-line (totale 20 ore)

cadenza settimanale
orario pomeridiano da concordare
piattaforma webinar “Zoom”

Link alla descrizione dei corsi

LA NARRATIVITA 'NEL CINEMA
 
CINEMA E PITTURA
 
IL CINEMA ITALIANO SPECCHIO DEL SOCIALE: DAL DOPOGUERRA AGLI ANNI '80

ANNI RUGGENTI: IL CINEMA ITALIANO DEI '60 -'70

CINEMA E FOTOGRAFIA: AFFINITA 'ELETTIVA?

LA STRUTTURA-GENERE: UN SISTEMA IMPRESCINDIBILE

CINEMA E LETTERATURA RACCONTANO

LA FIGURA SPETTATORIALE: DENTRO LO SGUARDO

LA MEMORIA NEGLI OCCHI: IL CINEMA USA ANNI '60 -'70

LA DIMENSIONE LINGUISTICA NEL FILM

UNA PROSPETTIVA SOCIOLOGICA: IL CINEMA ITALIANO E LO SPIRITO DEL TEMPO

CINEMA ITALIANO E MIGRAZIONI

CINEMA E ALTRE MANIFESTAZIONI

LO SCHERMO NON PACIFICATO

LA SERIALITA'

IL CINEMA DEL NUOVO MILLENNIO

  e-mail:  pierluigighezzi1948@libero.it
cellulare: 3888180165

ling-7